"Fumarolo" - vino rosso frizzante

Rossi

Rosso “privato” della casata dei Duchi Bortini, da molti anni ormai viene commercializzato in quantità ridotte, legate alla produzione annua dei vigneti, mollemente adagiati su quell’interminabile susseguirsi di colline tra Piacenza e Parma o, ancor più precisamente tra Castell’Arquato e Salsomaggiore.
L’uvaggio, pur essendo tenuto gelosamente segreto dalla famiglia, è costituito certamente, quantomeno in parte, da due delle uve a bacca rossa che nella zona sono da sempre presenti e cioè la Barbera e la Croatina.
Vino mosso, come nella migliore tradizione emiliana, ma di buon corpo e freschezza, trova l’abbinamento ideale nella infinita elencazione di salumi che la secolare sapienza contadina ci propone, dalla coppa al salame, dal culatello al prosciutto per non tacere dei ciccioli o della cicciolata. Se ancora rimane dello spazio nello stomaco dopo l’abbuffata d’insaccati, può continuare ad accompagnare tortellini fumanti o salsicce alla brace. Una scaglia di Parmigiano Reggiano in ultimo, per pulirsi la bocca, sarà ben felice d’essere accompagnata dal bicchiere della staffa di Fumarolo.
Rosso allegro per mangiate tra amici, ottimo compagno di merende all’aria aperta, può essere consumato anche nelle stagioni più calde avendo cura di abbassarne leggermente la temperatura di servizio poco sotto i 14° C.