Chianti Colli Senesi DOCG 2019

Rossi

Se dalla Piazza del Campo di Siena si sale sulla torre del Mangia, forse il lascito più celebre tra i tantissimi che questa splendida cittadina medievale ha conservato per i posteri, una volta giunti sulla sommità l’occhio spazia a 360° sulla campagna che alla vista si concede, perlopiù abbellita da filari regolari ed ordinati, adagiati sulle dolci colline.

E’ qui che nasce questo Colli Senesi, tra le sette sottozone del Chianti probabilmente una delle più pregiate anche solo per il fatto che, quantomeno verso nord, il territorio coincide perfettamente con quello del Chianti Classico, la denominazione certamente più prestigiosa. Un Chianti ovviamente molto caro al casato Piccolomini visto che proviene proprio dalla terra d’origine della famiglia, ove per secoli e secoli ha potuto gestire la propria autorità e lasciare in eredità i frutti del proprio operato.

Rosso ben strutturato ma nel contempo di beva facile, s’accosta con semplicità a varie portate della ricca cucina toscana, dai pici al sugo di cinghiale o lepre a piatti più impegnativi come la squisita fiorentina o la più umile rostinciana, tutti impreziositi obbligatoriamente con l’olio locale, considerato tra i migliori. Servire ad almeno 16° C, stappando con leggero anticipo.